Cosa rende un operatore di catering un buon ristoratore?

catering food table set decoration

Cucina

Di base, il catering richiede del buon cibo. Non importa quanto bella sarà la decorazione o quanta cura si sarà preparata la tavola, perché i clienti non ritorneranno se il cibo è orribile. Quindi, occorre anche un livello di esperienza in cucina tale da essere capaci di effettuare cambiamenti nelle ricette e nelle pianificazioni dei menù, oltre a preparare, riscaldare e trasportare grandi quantità di pietanze.

Sicurezza del cibo

Un buon operatore di catering (e il suo staff) deve essere consapevole e soddisfare le più aggiornate leggi per la sicurezza del cibo nel proprio Stato. Ad esempio, nel mondo sono molto conosciute l’agenzia Food and Drug Administration in carica per i regolamenti sulla sicurezza del cibo, e FoodSafety.gov per scoprire l’agenzia del proprio stato. Per fare pratica in questo settore vi sono possibilità offerte da molti istituti culinari, anche locali.

Servizio clienti

I ristoratori lavorano con i clienti per progettare un menù. Essere cortesi, dotati di tatto ed essere diplomatici è necessario, ad esempio nel caso in cui occorra convincere un cliente a sostituire un ingrediente o cambiare un piatto. La buona comunicazione e la socievolezza sono qualità necessarie per costruire un portafoglio clienti e un evento di catering di successo. Un cliente soddisfatto è la miglior raccomandazione ottenibile, poiché il passaparola resta una delle pubblicità più efficaci, anche in questo settore.

Flessibilità e creatività

Le ricette potrebbero richiedere delle modifiche per via di particolari allergie, così come i processi di preparazione potrebbero richiedere un’alterazione al fine di rispettare dei requisiti di dieta religiosi o semplicemente personali. Una persona dotata di immaginazione e adattabile sarà in grado di affrontare con successo queste situazioni, oltre che riuscire ad instaurare fiducia e confidenza nei propri clienti coinvolti nel processo.

Leadership

Un operatore di catering deve gestire uno staff di cuochi, camerieri, lavapiatti e addetti alle pulizie, mentre allo stesso tempo deve assicurare che lo stesso team sia consapevole di ciò che deve fare, delle modalità di sistemazione della tavola, delle modalità di pulizia, dei regolamenti sulla sicurezza del cibo.In questa attività potrebbe anche rivelarsi necessario fornire indicazioni e consigli ai clienti.

Motivazione

Per promuovere loro stessi e lanciare il proprio business, i ristoratori devono essere entusiasti e proattivi. Durante i periodi più intensi dell’anno, un ristoratore potrebbe lavorare per molte ore al giorno, 7 giorni su 7, e questo richiede una grande forza.  Per i ristoratori è importante anche motivare ciascun impiegato (oltre che se stessi), nei momenti in cui gli affari procederanno lentamente.

Pianificazione finanziaria

Il lavoro fluttuante è parte del lavoro. I periodi di lavoro pieno, come i weekend e le festività, potranno essere bilanciati con periodi dell’anno in cui c’è poca richiesta. Essere in grado di creare un piano finanziario in base alle previsioni di rallentamento dell’attività è particolarmente importante per un operatore di catering, al fine di ottimizzare le proprie spese.